Safari

In lingua swahili la parola Safari significa lungo viaggio. Oggi viene comunemente utilizzata per indicare un'escursione naturalistica in parchi o riserve, con l'obiettivo di avvistare fauna selvatica, soprattutto nell'Africa orientale. Le mete più battute sono la Tanzania con la famosissima pianura del Serengeti, ed il Kenya, con la riserva naturale denominata Masai Mara.

Scarica la nostra Brochure pieghevole in tre parti

Tramonto

Kenya

Il Kenya è per i turisti l'essenza dell'Africa, spazi sconfinati di savana dove il tono rosso della terra si contrappone all'intenso blu del cielo. La flora e la fauna fanno il resto. I parchi più importanti sono il Masai Mara, lo Tsavo e l'Amboseli. La migrazione degli Ngu è sicuramente l'attrazione più grande, durante il mese di Luglio milioni di animali si muovono tra il Masai Mara in Kenya e il Serengeti in Tanzania per seguire le piogge e di conseguenza i pascoli. Attraversando le zone paludose incontreranno coccodrilli e ippopotami ... Leoni, Rinoceronti, Ghepardi, Iene, Elefanti, Giraffe, Zebre e Gazzelle completano la grande famiglia.

Kenya Tanzania

Tanzania

Quando si pensa alla Tazania vengono in mente subito due luoghi, il Serengeti e il Kilimangiaro. Probabilmente il Serengeti è uno dei migliori parchi al mondo per chi ama il Safari, paesaggi sconfinati, colori incredibili e soprattutto tantissima natura incontaminata. Il Kilimangiaro con i suoi 5895 metri è il monte più alto del continente Africano. Il cratere vulcanico di Ngorongoro è un altro fantastico posto da visitare. L’area attorno al cratere costituisce la riserva naturale, si trova a 2200 metri sul livello del mare e misura oltre 16 chilometri di diametro. Si tratta della più grande caldera intatta del mondo. Terra serlvaggia con moltissimi laghi da visitare, ha le caratteristiche di un'ambiente fuori dall'ordinario per chi ama l'aventura.

Uganda

Uganda

L'Uganda è il sogno proibito di molti, poche volte nella vita può capitare di vedere in un solo viaggio i più affascinati animali della foresta, paesaggi incontaminati, savane che incontrano i più grandi laghi e la giungla pluviale che si estende fin sotto i ghiacciai del Ruwenzori. Ma il fiore all'occhiello sono le famiglie di Gorilla di montagna che vivono nella fitta vegetazione del Bwindi Forest National Park che si potranno incontrare da distanza ravvicinata, un'esperienza unica e indimenticabile.